BARDANA – ARCTIUM LAPPA

Famiglia: Asteraceae – Pianta officinale.
Parte utilizzata: radice, foglie.

PRINCIPI ATTIVI
Inulina; polifenoli (acidi caffeico, clorogenico); acido guanidino-n-butirrico; polienine (acido arctico, arctinoni, arctinoli); sesquiterpeni (arctiolo, eudesmolo); lignani (arctigenina, lappaoli).

PROPRIETÀ
La bardana possiede proprietà diuretiche, diaforetiche e colagoghe tali da giustificare in pieno la fama di pianta depurativa atta al drenaggio (particolare metodo di depurazione dell’organismo attuato tramite la somministrazione di piante opportunamente scelte dal medico). La tecnica del drenaggio permette, infatti, l’eliminazione delle tossine da parte dell’organismo, attraverso quelli che possono essere considerati gli emuntori naturali: fegato, reni, intestino, pelle. Il risultato di un buon drenaggio consiste in un blando potenziamento dell’attività epatica, della secrezione biliare, della diuresi, del transito intestinale e in una accresciuta attività della secrezione delle ghiandole sudoripare e nella regolazione della secrezione sebacea. I lignani agiscono a livello epatico favorendo la detossificazione dell’organismo. L’acido n-butirrico in sinergia con frazioni lignaniche e sesquiterpeniche possiede attività ipoglicemizzante. Le polienine hanno attività antibiotica nei confronti di batteri Gram +. L’acido arctico favorisce la cicatrizzazione delle ferite. Le frazioni polisaccaridiche riducono gli effetti di sostanze mutagene.

INDICAZIONI
Dermatosi umide, forfora, iperglicemia, diabete non insulinoprivo, ritenzione idrica, iperuricemia.