greenvet erboristeria veterinaria ROSA-CANINA

ROSA CANINA

Famiglia: Rosaceae – Pianta officinale, alimentare.
Parte utilizzata: frutti (cinorroidi senza semi).

PRINCIPI ATTIVI
Vitamina C (0,3 – 1,7 %), acidi organici (ascorbico, malico, citrico); pectine; tannini; carotenoidi (beta-carotene, licopina), tracce di flavonoidi e antociani.

PROPRIETÀ
I frutti di rosa canina o cinorroidi sono conosciuti per la ricchezza in vitamina C e ne fanno un ottimo coadiuvante negli stati carenziali: possono essere considerati, infatti, un valido ed apprezzato presidio nella prevenzione e nel trattamento delle affezioni invernali a carico dell’apparato respiratorio. La vit. C è sinergica con i bioflavonoidi, aiuta la cicatrizzazione di ferite, ustioni, gengive sanguinanti, abbassa l’incidenza dei coaguli sanguigni, previene le infezioni virali e batteriche. Ha inoltre proprietà antinfiammatorie blandamente diuretiche e vasoprotettrici. La tintura madre esercita, oltre all’attività vitaminica e blandamente diuretica, un’azione ipoglicemizzante, per cui può rientrare come coadiuvante nel trattamento del diabete alimentare. La tintura, per la presenza di tannini (sostanze astringenti), è raccomandata come astringente intestinale, antidiarroica ed antinfiammatoria da impiegare, ad esempio, nelle coliti ad impronta spastica o nelle gastroenteriti.

INDICAZIONI
Carenze di vitamina C.