greenvet erboristeria veterinaria VALERIANA - VALERIANA OFFICINALIS

VALERIANA – VALERIANA OFFICINALIS

Famiglia: Valerianaceae – Pianta officinale.
Parte utilizzata: radice (rizoma).

PRINCIPI ATTIVI
Olio essenziale (0,5-1,5%): bornil acetato, isovalerato, cariofillene, alfa e beta pineni, valerenale, acido valerenico, eugenil isovalerato ecc.; valepotriati (iridoidi): valtrati, diidrovaltrati, isovaltrati, valerosidati, valeridina ecc.; alcaloidi: valerina, valerianina, actinidina ecc.; colina; acido caffeico, acido clorogenico, beta-sitosterolo; tannini, mucillagini.

PROPRIETÀ
Ha attività tranquillizzante, ansiolitica e sedativa del sistema nervoso centrale. Tali attività non sono identificabili con un principio attivo isolato; si pensava che i maggiori responsabili di queste attività fossero i valepotriati, ma estratti privi di queste sostanze hanno ugualmente manifestato le stesse proprietà, così come estratti titolati in valepotriati si sono dimostrati efficaci. L’attività è data dunque dal sinergismo fra i vari p.a. del fitocomplesso. L’ac. valerenico (dell’olio essenziale) presenta azioni spasmolitica, miorilassante e sedativa, legate all’inibizione del catabolismo del GABA (ac. gamma-aminobutirrico) mediatore inibitore del SNC. I valepotriati manifestano le stesse proprietà per azione specifica sui recettori per le benzodiazepine. In diversi studi l’insieme dei valepotriati ha dimostrato un’ azione sedativa e spasmolitica sia in vitro che in vivo. Altri studi clinici hanno dimostrato un’attività ipnoinducente con dimostrazioni elettroencefalografiche, senza alterazioni della fase rem. La valeriana alle attività sedativa e calmante unisce effetti positivi sulla coordinazione motoria e sulla capacità di concentrazione.

INDICAZIONI
Ansia, stati di nervosismo, spasmi gastrici e colici.